L'ARTE PIROTECNICA  
L'arte pirotecnica affonda le sue antichissime origini nel lontano Oriente, diffondendosi a partire dal XIII secolo anche in Europa. Gli studi e le ricerche effettuate da parte di monaci e certosini, i soli allora in grado di diffondere ed entrare in possesso di testi e manoscritti, unici strumenti di comunicazione del sapere, resero edotti dei vari utilizzi della polvere da sparo: tanto per gli usi di natura militare, quali il lancio di proiettili; gli usi civili, come cavare terreni e miniere; per gli usi sociali, per abbellire e rallegrare le feste. In Italia, la ricerca e lo sviluppo dell'arte pirotecnica si consolidò in età rinascimentale e vide cimentarsi, con studi ed applicazioni pratiche, i maggiori artisti e geniali inventori dell'epoca, tra cui Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Francesco. Giorgio Martini che realizzò per palazzi e sistemi di fortificazioni militari difensivi ed offensivi, ove gli artifizi rappresentavano un elemento ulteriore di forza e di dissuasione. Da loro fu sviluppata e perfezionata la tecnica della "sequenza in serie" e di "lanci simultanei" che costituiva una sorta di sbarramento di fuoco difficilmente penetrabile da parte degli assalitori. Di pari passo si svilupparono gli usi e gli utilizzi in ambito sociale, favoriti dalla fantasia e dalla sfarzositò dei committenti, nobili e signorotti, i quali solevano servirsi di architetti per giochi e luci e colori prodotti dai fuochi, durante le feste e le conviviali, per abbellire e realizzare suggestive coreografie all'interno dei maestosi palazzi.
     

 

Pirotecnica Mattei S.r.L. - Via Cimentara, 4 - 03030 - Castelliri (FR) - Tel.: 0776.806947 - Fax: 0776.800618 - C.F./P.IVA: 01878190600